Fisica

1 - La fisica quantistica e l’essere vivente di Emilio Del Giudice

Emilio del Giudice, fisico di fama internazionale purtroppo scomparso il 31 gennaio 2014 che lavorava all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Milano, spiega in questo articolo la sua visione della biorisonanza e dei domini di coerenza. Questa interpretazione quantistica della realtà fisica apre una visione completamente nuova del vivente e delle sue relazioni con tutto ciò che lo circonda .

Mette in evidenza l’importanza dell’acqua (oltre il 70% del nostro corpo) come medium dei campi elettromagnetici che attraversano il nostro organismo e ne influenzano il funzionamento. Si delinea un panorama di processi energetici che partono dalla chimica molecolare per poi trascenderla, generando livelli nuovi e più alti di autorganizzazione della materia.

La lettura oltre a essere estremamente intrigante, è piacevolissima. Del Giudice ha la grande capacità di saper rendere concetti complicati con parole semplici e con immagini vivaci e divertenti. I suoi “alpini quantistici” sono indimenticabili.

L’articolo è visibile in
http://www.enciclopediaolistica.com/enciclopedia/sci2/testo08.htm

2 - Ponte d’acqua
L’articolo, pubblicato sul Corriere della Sera del 28 giugno 2008, riferisce di un esperimento condotto da fisici italiani e austriaci. Come spiega Del Giudice intervistato dal giornalista, è la dimostrazione sperimentale dei domini di coerenza formati dalle molecole d’acqua.

I campi di molecole risonanti alla stessa frequenza consentono all’acqua di formare strutture, anche ponti sospesi nel vuoto. Trasferiti alla biologia, sono risultati straordinari, che aprono prospettive del tutto nuove. E al tempo stesso confermano sapienze antiche, come la medicina cinese e l'auyrveda, finora rifiutate dalla scienza occidentale.

L’articolo è visibile in:
http://archiviostorico.corriere.it/2008/giugno/28/Ponte_acqua_per_capire_vita_co_9_080628003.shtml

e splendidi video in
http://www.youtube.com/watch?v=17UD1goTFhQ (circa 4 minuti, fantastico) http://www.youtube.com/watch?v=FhBn1ozht-E (1 minuto)